Ricetta d'Autore

'O Puntiglius

Ricetta di Annamaria Clemente caricata il 09 Set 2019 alle 09:43

Descrizione

Napoli, capoluogo campano e patria del buon cibo.
La città del sole, del mare, dell' "alleria", rappresentata in questo piatto da ingredienti unici.
Una pasta dal formato speciale, difficile da trovare e da descrivere poiché prodotta da un solo pastificio di Gragnano. Una specie di fusillo, lavorato a mano e rigorosamente trafilato al bronzo.
Il protagonista del piatto, il tartufo di mare, è "abbracciato" dal pomodoro datterino giallo, dolce e succoso, dal sapore leggero, che non copre la bontà del mollusco. Questo tipo di pomodoro è di frequente uso nella cucina campana, ma lo si trova anche in Sicilia, ai piedi dell'Etna. Ed è per questo che viene aggiunto anche il pistacchio, prodotto tipico Siciliano, che dà croccantezza ed accompagna il sapore delicato del piatto con la sua nota intensa e avvolgente che si sposa bene con il prezzemolo disidratato.
Sì viene a creare un collegamento culinario tra la Campania e la Sicilia, tra i due vulcani e tra le tradizioni che essi hanno visto susseguirsi, tramandarsi ed anche contaminarsi. Uno scambio che vedeva interessate le due regioni sin dal Regno delle due Sicilie e che si ripropone in chiave moderna in un piatto che ha come scopo quello di creare sapori pieni grazie ad abbinamenti nuovi tra prodotti tradizionali.

Gustando la ricetta ti sentirai: Felice
Piatto tipico della stagione: Primavera, Estate, Autunno, Inverno
Piatto tipico della regione: Campania
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 15 minuti

Ingredienti per 1 persone

Quantità Ingrediente
120 g Pasta "'e Puntiglius" di Gragnano
250 g Tartufo di mare
100 g Pomodoro datterino giallo
20 g Granella di pistacchio di Bronte
20 g Olio EVO
Q.B. Sale
Q.B. Prezzemolo tritato
n. 1 Spicchio Aglio

Preparazione

Il una padella far dorare l'aglio in olio evo.
Aggiungere i tartufi di mare e coprire con un coperchio.
Una volta che i tartufi si sono aperti, aggiungere i pomodori datterino giallo, prezzemolo e un mestolo d''acqua.
Quando la pasta è quasi cotta, versarla nella padella con il condimento per terminarne la cottura.
Impiattare aggiungendo la granella di pistacchio di Bronte e decorando a piacere.

Annamaria Clemente
Annamaria Clemente
Cuoco
1 ricetta pubblicata
Scopri
Questa ricetta è originale al
%
N.B. La percentuale di originalità delle ricette fornisce soltanto un'indicazione e viene calcolata in base al confronto delle parole inserite nelle ricette del nostro sito.


Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest