Ricetta d'Autore

Lapilli di baccalà

Ricetta di Salvatore Baudo caricata il 25 Mag 2018 alle 11:25

Descrizione

L'abbiamo voluto chiamare così perché fortemente ispirati dalla maestosità del Vesuvio, che rappresentiamo attraverso la composta di datterini gialli che fanno da base al baccalà, sopra invece abbiamo sovrapposto una tartare di baccalà che abbiamo chiamato lapilli. Abbiamo simpaticamente fantasticato su questi due elementi naturali ,creando una sorta di brezza vesuviana.

Gustando la ricetta ti sentirai: Appagato
Piatto tipico della stagione: Primavera, Estate, Autunno, Inverno
Piatto tipico della regione: Campania
Difficoltà: Medio
Tempo di preparazione: 1 ore

Ingredienti per 1 persone

200 g baccalà dissalato
n.2 lime
n.2 cucchiaini di aceto di mele
zenzero q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
200 g di passata di datterini gialli
peperoncino
olio evo

Prodotti utilizzati

Olio evo Colline salernitane - Cosi com'è datterini gialli

Preparazione

Per la tartare: preparare una battuta di baccalà, aggiungere il succo dei lime insieme a due cucchiaini di aceto di mele e grattugiare un po' di zenzero fresco, aggiustare con sale e pepe q.b.. Lasciare cuocere nella sua marinatura per circa un' ora coperta da una pellicola trasparente.
Per la composta: far cuocere in un pentolino la passata di datterini, aggiungere lo zucchero e lasciare cucinare a fuoco lento per circa 15 minuti. Non appena si è raffreddata la composta, si può procedere con la composizione finale del piatto e le sue decorazioni a fantasia dell'autore.Nel caso specifico, abbiamo utilizzato:cipolla caramellata, una rosellina di buccia di pomodoro ramato, ciuffetti di finocchietto selvatico e fettine di lime.

Bevanda consigliata

Trattandosi di un entrè consigliamo un buon: Prosecco "Donna Alba"

Tag

rossopomodoro etnapolis rossopomodoro

Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest