Ricetta d'Autore

Supplì Sorpresa di mare

Ricetta di Antonio Sorrentino caricata il 13 Giu 2016 alle 15:08

Descrizione

Arancini, arancine, supplì di riso, palle di riso ormai vanto della cucina Italiana nel mondo. Si tratta di una palla o di un cono di riso impanato e fritto, adatti ad essere consumati sia come spuntino che come antipasto, primo piatto o addirittura piatto unico.
Di città in città spesso cambiano forma e dimensioni, assumendo fattezze ovali, a pera o rotonde, a seconda del ripieno; si trovano sempre caldi e fragranti nelle molte friggitorie. Si possono contare circa 100 varianti: dalla più classica al ragù con piselli, a quelle più originali come questo che vi propongo ai frutti di mare.


Gustando la ricetta ti sentirai: Felice
Difficoltà:
Tempo di preparazione: 2 ore

Ingredienti per 4 persone

250 g di riso parboiled Ribe
20 g di cipolla tritata sottilissima
1/2 bustina di zafferano
60 g di grana grattugiato
2 uova
1 dl di vino bianco
750 g di fumetto o brodo di pesce
40 g di burro
pepe e prezzemolo tritato q.b.

Per la salsa alla pescatora
250 g di cozze
150 g di vongole
200 g di polpo
150 g di calamaro
200 g di gamberi
100 g di pomodori pelati
n. 1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva

Per la panatura
n. 2 uova
pangrattato

Per la frittura
olio di oliva

Preparazione

In una casseruola, soffriggete dolcemente la cipolla tritata nel burro, aggiungete il riso e tostatelo. Appena diventa quasi trasparente aggiungete
il vino. Lasciate sfumare e aggiungete metà del fumetto di pesce caldo. Dopo circa 8 minuti di cottura, aggiungete lo zafferano e quindi altro fumetto. Fate asciugare il brodo, una volta cotto, aggiungete le uova sbattute con il formaggio grattugiato e il pepe.
Versate in una teglia e fate raffreddare. Profumate con prezzemolo tritato e mettete in frigo.
Spazzolate e lavate le cozze e spurgate le vongole in acqua e sale.
Pulite i calamari e tagliateli a dadini.
Lessate leggermente il polpo e tagliatelo a rondelle piccole e sottili.
Soffrigete in una padella la metà dell' aglio con 75 g di olio. Una volta imbrunito toglietelo e aggiungete le vongole e le cozze.
Fatele aprire. Una volta aperte, spegnete il fuoco, sgusciate i frutti e filtrate il liquido ottenuto.
In un' altra padella soffriggete il resto dell' olio con l' aglio, aggiungete i calamari, il polpo a dadini, e dopo 5 minuti i gamberi tagliati a metà.
Sfumate con la metà del vino e aggiungete i pomodori pelati precedentemente schiacciati. Cuocete per circa 15 minuti, aggiungete i
frutti di mare con il loro liquido, portate a cottura (circa 10 minuti) e mettete in una teglia a far raffreddare.
Con le mani inumidite, fate delle palle di circa 200 g l' una. Al centro mettete 40 g di salsa alla pescatora.
Infarinateli leggermente e passatele nelle uova precedentemente battute con sale e pepe, poi passateli nel pangrattato.
Far assestare la panatura in frigorifero per qualche ora.
Friggete in abbondante olio a 180° devono essere di colore dorato come un arancio da cui prende il nome; servire bollenti.

Bevanda consigliata

" Donna Laura "
Falanghina barriccata del Sannio
Colore giallo con riflessi mielati, profumi lunghissimi di pero.
Masseria Frattasi
Altre ricette di Antonio Sorrentino
Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest