Ricetta d'Autore

LINGUINE AL LIMONE di Gabriella Rinaldi

Ricetta di Gabriella Rinaldi caricata il 09 Feb 2016 alle 08:45

Descrizione

Un primo piatto fresco ed originale, delicato e di facilissima preparazione.
La delizia e il profumo di una salsa al limone a crudo per condire linguine o spaghetti. L' ideale per una sera d' estate tra amici al ritorno da una giornata di mare.

Difficoltà:
Tempo di preparazione: 10

Ingredienti per 4 persone

2/3 Limoni di Sorrento freschi di coltivazione bio
150 g di Parmigiano Reggiano di alta qualità
75/100 g di Pecorino Romano di alta qualità
Olio extravergine di oliva bio
sale qb
400 g di linguine o spaghetti

Preparazione

Il segreto è nella freschezza e nella qualità degli ingredienti di base.
Un limone appena colto o freschissimo fa la differenza, così come l' olio extravergine.
Preparate un' ampia zuppiera, che potrà ospitare poi anche la pasta e una ciotola più piccola per contenere la salsa che preparerete.
Grattugiate finemente il parmigiano ed il pecorino.
Grattugiate la scorza dei 2 limoni (senza mai arrivare al bianco), metà la versate nella ciotola grande, l' altra metà la conserverete per guarnire la preparazione finale dopo aver scolato la pasta.
Premete a parte il succo dei 2 limoni.
Versate nella ciotola grande quindi la scorzetta e il succo di un limone, unite prima 50 g di pecorino e poi il parmigiano e l' olio, amalgamando gli ingredienti con una forchetta o una frusta fino ad ottenere una salsina morbida ed omogenea.
Assaggiate e regolatevi secondo il vostro gusto aggiungendo ancora pecorino, olio e parmigiano a piacere.
Mettete a bollire l' acqua per la pasta con qualche scorza di limone che darà freschezza e delicatezza nella cottura, salate l' acqua.
Mettete a parte la salsina appena preparata nella ciotola piccola.
Appena pronta la pasta ben al dente, scolatela facendo attenzione a mantenere un bel pò di acqua di cottura.
Versatela nella ciotola grande, aggiungete la salsina e girate fino ad ottenere una bella crema intorno alla pasta. E' fondamentale che siano " sciuliarielli " come si dice a Napoli, cioè scivolino delicatamente l' uno sull' altro e per ottenere questo effetto potrete aggiungere l' acqua di cottura che avrete conservato o ancora olio a piacere.
Attenzione al sale, perchè il pecorino è salato di suo.
Guarnite con altra scorzetta di limone e servite a tavola. Buon appetito!

Bevanda consigliata

Marisa Cuomo Costa D' Amalfi
Pallagrello Bianco
Gabriella Rinaldi
Gabriella Rinaldi
Appassionato
1 ricetta pubblicata
Scopri
Questa ricetta è originale al
%
N.B. La percentuale di originalità delle ricette fornisce soltanto un'indicazione e viene calcolata in base al confronto delle parole inserite nelle ricette del nostro sito.


Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest