Nella giornata internazionale della Pizza italiana potete sceglier tra le migliori pizzerie, un locale gestito da ragazzi autistici e una mostra con i quadri dello stilista Ken Scott.
Un imprevedibile menu quello di Ken Scott, eclettico stilista americano, che era in grado di sublimare con spirito pop anche la pizza. Il suo lavoro rivive nella mostra George Kenneth Scott Eats&Drinks&Pizza al Circolo di Bellano sul lago di Como, dove, su una tavola apparecchiata, sono disposte 15 tempere originali dipinte dal creativo. Da mangiare con gli occhi (qui le info sulla mostra che rimane aperta fino al 14/3).
Quello di Nico Acampora è un progetto d’amore nato pensando al futuro del figlio: PizzAut è la pizzeria di Cassina de’ Pecchi, in provincia di Milano, dove lavoreranno solo ragazzi autistici, 8 camerieri e 2 cuochi. Inaugura il 2 aprile.
Al vertice della classifica delle pizzerie (in Italia ce ne sono 67.500), secondo la guida del Gambero Rosso Pizzerie d’Italia 2020, c’è la Campania con 19 locali premiati, seguita dalla Toscana con 16, Lazio con 13, Piemonte con 7, Veneto con 6; Lombardia con 4; Abruzzo, Sardegna, Sicilia ed Emilia Romagna con 2; Liguria, Basilicata, Marche, Friuli Venezia Giulia e Calabria con 1. Dieci i nuovi Tre Spicchi. Per la pizza napoletana: I Salvo (Napoli), Guglielmo Vuolo (Napoli), Ammaccamm (Pozzuoli – NA), La Contrada (Aversa-CE), Duje(Firenze), Sud (Firenze). Per la pizza all’italiana: Sbanco (Roma), Vola Bontà Per Tutti (Castino - CN). Per la pizza a degustazione: Crosta (Milano), Zenzero. Osteria della Pizza (Pisa)” La guida raccoglie le "storie" di oltre 650 esercizi, un’appendice con più di 50 indirizzi delle migliori pizzerie italiane nel mondo, 120novità e 10 nuovi ingressi.
Inoltre secondo My Social recipe si aggiudica il #PizzaAward2019 Nicola Falanga di Terzigno, in provincia di Napoli Terzigno (Na), con la sua “Crisommola blu”.
 
Tutto quello che c'è da sapere sulla pizza