Dicono di noi


Il mattino

Giovani Coldiretti è irpina la nuova leader nazionale

  Pubblicato il 27 Gen 2019  22:31
Veronica Barbati conduce un agriturismo modello a Roccabascerana. Prima nell'impegno associativo Giovani Coldiretti è irpina la nuova leader nazionale Daniela Faiella Veronica Barbati, trent'anni, campana di Avellino, laureata in Economia e Gestione dei Servizi Turistici, è stata eletta presidente dall'Assemblea di Coldiretti Giovani Impresa, composta da rappresentanti provenienti dalle campagne di tutte le Province e Regioni italiane, in rappresentanza di oltre 70mila giovani. Dal 2010 è titolare di un'azienda a Roccabascerana in provincia di Avellino. Nella sua azienda oltre all'agriturismo è presente un caseificio aziendale per la trasformazione del latte prodotto, una macelleria agricola, un laboratorio per la produzione di confetture e ortaggi sott'olio e, infine, una cantina dove trasforma le proprie uve in vino e organizza degustazioni. In azienda, da Veronica, tutto è improntato sul rispetto della natura. Non solo si gustano i piatti della antica tradizione contadina, rivisitati e riproposti in chiave attuale, ma si tocca con mano la vera essenza della vita di campagna, dalla produzione alla trasformazione fino ai golosi assaggi. E infatti è anche una bravissima Agrichef, cuoca contadina, nuova figura di Coldiretti che in cucina presta la massima attenzione alla valorizzazione dei prodotti del territorio e delle ricette tradizionali. Veronica Barbati, che raccoglie il testimone di Maria Letizia Gardoni, ora presidente della Coldiretti Marche e componente della Giunta Nazionale. «Occorre creare le condizioni per realizzare il sogno imprenditoriale di una parte importante della nostra generazione che mai come adesso vuole investire il proprio futuro nelle campagne -dice Veronica Barbati abbia- mo un patrimonio immenso da difendere e far crescere in un Paese come l'Italia che può contare sul primato dell'agricoltura più green d'Europa con 297 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5056 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, la leadership nel biologico con oltre 6Omila aziende agricole biologiche e il primato della sicurezza alimentare mondiale con il minor numero di prodotti agroalimentari con residui chimici irregolari (0,4%)». "L'elezione della nostra Veronica commenta Gennarino Masiello, presidente Coldiretti Campania e vicepresidente nazionale è il coronamento di un percorso di grande protagonismo sul territorio dei nostri giovani. In questi anni sono riusciti a far emergere il cambiamento storico che sta avvenendo nelle nostre campagne. Anch'io ho avuto l'onore di ricoprire questo incarico qualche anno fa, ma negli ultimi dieci anni si è verificata una vera e propria rivoluzione. I nostri giovani agricoltori sono diventati l'esempio da seguire, un vanto per la Campania e per l'Italia». «Non posso nascondere la grande emozione aggiunge Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania che nasce dall'aver visto crescere Veronica Barbati come imprenditrice e come dirigente della nostra organizzazione. Nella sua Irpinia ha saputo ricostruire da zero un gruppo coeso e operoso, che ha riportato il ruolo dei giovani agricoltori al centro del dibattito pubblico. Con lo stesso piglio e la stessa determinazione ha guidato i giovani dirigenti della Campania. Non sono stati momenti facili, soprattutto nelle vicende legate ai finanziamenti europei, al PSR in particolare. Negli ultimi due anni i nostri giovani, guidati da Veronica, hanno fatto il punto con la Regione Campania anche puntando i piedi, ma evidenziando la necessità di impostare la programmazione anzitutto a favore del ricambio generazionale». (D RIPRODUZIONE RISERVATA Palazzo Petrucci 30 c'è Ragu 7su7 'Dopo il successo della manifestazione dello scorso anno, torna Ragù 7su7, la kermesse organizzata per celebrare il piatto più amato dai napoletani che in questo periodo viene esaltato proprio con l'uccisione del maiale nelle campagne. Lo scorso anno furono quaranta fra osterie e ristoranti di Napoli, compresi i tre stellati. Quest'anno la kermesse si allarga anche in provincia. La settimana n cui questo piatto sarà fisso nei menu dal 4 al 10 febbraio proposto secondo le diverse interpretazioni. Il 30 gennaio alle 17 nello stellato Palazzo Petrucci si terrà la conferenza stampa coordinata dalla giornalista Santa Di Salvo a cui seguiranno dei finger Lino Scarallo e le pizze di Giuseppe Pignalosa. Per info sull'evento info@mysoacialrecipe.it. L'iniziativa organizzata da Luciano Pignataro e da Mysocialrecipedi Francesca Marino, è sostenuta da Solania, Castaldi Grup, Birra Ambrosiana, Pasticifio Di Martino, Vini Santacosta e l'azienda Solania e ha il patrocinio del Comune di Napoli e del Mattino. yr A4C °LEMME-n i r Assemblea Elettiva Giovani Impresa LA FESTA La fotoricordo della delegazione di Coldiretti Campania
Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest