Dicono di noi


Eroica Fenice

Genovese 7su7, a Napoli si festeggia la settimana della genovese

  Pubblicato il 19 Nov 2018  10:24

  Vai all'articolo

[Genovese 7su7, più di 50 locali napoletani festeggiano la settimana della genovese]
Genovese 7su7, a Napoli si festeggia la settimana della genovese
A Napoli sta per partire “Genovese 7su7”, sette giorni dedicati alla celebrazione della genovese, altro tesoro gastronomico della tradizione partenopea
“Una ricetta mediterranea, amatissima dai napoletani, che forse ha avuto minor fortuna rispetto al famosissimo ragù, ma che a poco a poco sta prendendo un respiro internazionale”: con queste parole, la giornalista Santa Di Salvo ha introdotto la conferenza stampa di presentazione, tenutasi nel meraviglioso scenario dell’Eurostars Hotel Excelsior di Napoli, di “Genovese 7su7”.
Ideata sulla scia di “Ragù 7su7”, altra manifestazione di grande successo svoltasi nel capoluogo campano alcuni mesi fa, l’iniziativa del LucianoPignataro Wine Blog e di Mysocialreceipe.com si presenta come la celebrazione di un’altra regina di Napoli, la genovese, un antico piatto la cui tradizione stava affievolendosi, ma che ora sta tornando alla ribalta nelle sue varianti di tonno, di polpo, di pollo, di cinghiale, di agnello.
Genovese 7su7, tra ricetta classica e rivisitazioni
Un evento lungo sette giorni, da lunedì 19 a domenica 25 novembre, dedicato ad uno dei più gustosi piatti napoletani, la genovese, che vedrà 55 locali della città, di tutte le categorie, annoverare nel menù questa prelibata pietanza in tutte le sue varianti. L’ingrediente classico, invece, resta la carne di vitello, la colarda, lasciata cuocere in una grande quantità di cipolle per molte ore fino a consumarsi, per ottenere quello che a Napoli è un rito quasi solenne: la perfetta combinazione tra cipolle, carne e pasta. Il formato di quest’ultima, deve rigorosamente essere tra quelli grandi: mezzanelli, mezzani e ziti spezzati a mano, sono l’ideale affinchè la poesia sia completa.
A proposito del nome, il giornalista Luciano Pignataro ha spiegato che le sue origini sono tuttora misteriose: “Forse un monzù di Ginevra (Geneve) ebbe l’idea di proporla per prima, o forse si cucinava in una trattoria di genovesi al porto. Sia come sia, se il ragù è la salsa rossa, questa è la principale salsa bianca ma entrambe, se ben eseguite, si avvicinano al marroncino”.
Durante la degustazione, lo chef Ciro Salatiello ha presentato i suoi “Elementi di Genovese”, una vasta gamma di rivisitazioni della classica ricetta, mentre Franco Gallifuoco ha stupito tutti i presenti con la sua Parigina alla Genovese.
Si annuncia interessante e divertente la novità introdotta su MySocialRecipe: “Per decidere quale sarà la genovese più amata dal popolo del web – spiega Francesca Marino – MySocialRecipe lancia il primo sondaggio attraverso cui appassionati, buongustai e gourmet potranno finalmente dire la loro sulla ricetta che preferiscono. La nostra piattaforma è a disposizione per valorizzare la tradizioni napoletane che sono il simbolo della nostra città”.
Sugo alla genovese, una bontà che conquista il mondo
Oltre al grande entusiasmo suscitato tra i napoletani ed i ristoratori della città, Genovese 7su7 ha avuto una grande eco perfino oltreoceano: da New York arriva la ricetta dei “Paccheri alla Genovese” del ristorante “Ribalta”, e anche dallo “Scugnizzo” di Melbourne si comincia già a sentire il profumo del celebre sugo. Previste, inoltre, due masterclass, previo invito, per il 21 novembre al ristorante Veritas dedicata al Consorzio Tutela Vini del Vesuvio, e per il 22 novembre, al Sea Front Di Martino Pasta Bar, sui formati di pasta da abbinare alla genovese.
La settimana della Genovese organizzata con il contributo del Consorzio Tutela Vini del Vesuvio, Pastificio Di Martino, Tenuta Celentano, MFC carni e Calviati, è patrocinata da Comune di Napoli, Camera di Commercio, Si Impresa.
Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest