Ultime News


#pizzaUnesco contest: Francesco Capece e Giuseppe Pignalosa si aggiudicano le menzioni Slow Food e Ferrarelle

  Pubblicato il 04 Ott 2017  09:30

Se è vero che una buona pizza è quella con un buon impasto, allora anche l’acqua diventa una componente preziosa, e lo sa bene Giuseppe Pignalosa della pizzeria Le Parule di Ercolano che ha scelto di sperimentare un’acqua frizzante per la pizza “La mia Nerano” che si aggiudica la menzione assegnata da La Ferrarelle per la “migliore pizza per l’impasto”.
Ma anche gli ingredienti sono importanti, è c’è chi li seleziona con cura perché vuole dare voce alle tante eccellenze di un territorio, come ha fatto Francesco Capece de La locanda dei feudi 2.0 che conquista la menzione Slow Food come “pizza slow-migliore pizza per la territorialità". Un premio per  aver esaltato con la sua “Marinara dell’alleanza” prodotti di qualità come il pomodoro del piennolo Vesuvio D.O.P,  il pomodorino con il pizzo giallo "vesuviano", le olive nere caiazzane, i capperi di Salina, l’aglio di Caraglio, le alici di Menaica, l’origano di montagna del vallo del Diano, l’olio D.O.P. delle Colline Salernitane e la colatura di alici di Cetara.     
 

Carica la tua ricetta nel nostro sito
e richiedi la certificazione
Carica la tua ricetta
Oppure partecipa a uno dei nostri Contest
Contest